Scroll to top

Polizza sanitaria: perché tutti dovrebbero averne una nel 2022


Grassi Assicurazioni - 24 Maggio 2022 - 0 comments

Secondo la classifica sfilata da Bloomberg, l’Italia è sempre stata ai primi posti per efficienza del sistema di salute pubblica, sulla base della longevità, della spesa sanitaria pro capite e dei costi sostenuti.

Tuttavia, il nostro Ssn mostra tante criticità nel rispondere al bisogno di salute degli italiani, e il superamento della fase emergenziale della pandemia, espone con maggiore evidenza le sue criticità.

Il sistema sanitario dopo la pandemia

Durante la pandemia, sono stati oltre 1.300.000 gli interventi chirurgici  sospesi o rimandati, 1.000.000 le diagnosi di tumore in meno rispetto al 2019 e tanti altri checkup e visite di controllo saltate.

Inutile dire che il backlog causato dal Covid ha messo ancora più sotto pressione il sistema sanitario, già messo in ginocchio dalla gestione dell’emergenza.

 

Come è cambiata la percezione della salute degli italiani

 

Dal IX Rapporto Censis su sanità pubblica, privata e integrativa emerge che oltre l’82% degli italiani è preoccupato all’idea di un sistema sanitario pubblico che non riesce a far fronte ai bisogni dei cittadini e di non poter accedere alle cure.

Questa preoccupazione è diffusa e non riguarda solo chi ha problemi di salute. Quasi il 48% di chi si definisce in ottimo stato di salute ha dichiarato che starà più attento alla salute e alla prevenzione per sé e per i propri cari.

Ma cosa puoi fare per sentirti davvero sicuro di fronte ad una sanità pubblica che arranca?

 

La sanità privata e la sanità accreditata

I percorsi di sanità privata e accreditata supportano l’offerta di prestazioni sanitarie per il cittadino, ma purtroppo anche questi canali hanno registrato un notevole impatto negativo sulle prestazioni erogate e l’eccesso di domanda per via della pandemia.

L’accesso ai percorsi di diagnosi e cura è rallentato e bloccato e molti si trovano costretti indipendentemente dalle risorse economiche disponibili a dover pagare di tasca propria per visite specialistiche, esami diagnostici, terapie e interventi chirurgici.

Queste prestazioni nella maggior parte dei casi sono interamente o in parte gratuiti presso l’Ssn o i servizi di sanità accreditata, ma i tempi di attesa sono eccessivamente lunghi, soprattutto per chi si trova a dover affrontare un peggioramento della qualità della vita, come nel caso di patologie croniche o invalidanti.

 

La sanità integrativa

La sanità integrativa è un pilastro importante ancora poco sviluppato in Italia, ma che può dare un enorme contributo a garantire maggiore sicurezza per la tua salute.

Il 75% delle prestazioni avviene tramite le coperture aziendali dei lavoratori e la percentuale di polizze sanitarie individuali è ancora molto bassa in Italia rispetto ai numeri di Francia, Germania e Regno Unito.

 

La polizza assicurativa individuale

La polizza sanitaria rafforza il diritto di tutela della salute del singolo e accresce l’empowerment della persona. Alcuni dei vantaggi della polizza sanitaria sono:

  • La scelta del provider
  • Maggiore accesso alla prevenzione
  • Tempi rapidi per diagnosi e trattamenti
  • Risparmio di denaro su cure mediche ed esami diagnostici

 

Perché tutti dovrebbero avere la polizza sanitaria?

La polizza sanitaria individuale è uno strumento di tutela ormai imprescindibile, sia perché ti offre la sicurezza della prestazione e la tutela patrimoniale per te ed eventualmente per la tua famiglia, ma è anche il modo per far tornare a respirare il sistema sanitario pubblico, con una migliore efficacia dei percorsi diagnostici e terapeutici.

Sapere che verrai curato e non dovrai attendere mesi per una radiografia, sessioni di fisioterapia o un intervento chirurgico, e soprattutto che non dovrai sborsare improvvisamente di tua tasca il denaro necessario per le cure, è ciò che ti fa dormire sonni tranquilli, se sei preoccupato per il tuo futuro e la tua salute.

Certo è che lo Stato dovrebbe intervenire con delle politiche ad hoc per incentivare la sanità integrativa occupazionale e individuale, attraverso sgravi fiscali e ristrutturazione del Ssn.

Elementi da considerare nella scelta della polizza sanitaria sono:

  • Prestazioni incluse ed escluse – ad esempio sono in genere escluse le coperture per trattamenti cosmetici, dentali e di fertilità
  • Ambiti di tutela – possono essere esclusi gli incidenti per pratica di alcuni sport o se si verificano in viaggio o a lavoro
  • Franchigia – la quota a tuo carico per esami e cure
  • Diaria o capitale da ricovero o da convalescenza – verificare che questo garantisca di poter mantenere lo stesso tenore di vita in caso di assenza da lavoro per malattia e/o infortunio

Se vuoi verificare le tue coperture sanitarie o scoprire come tutelare al meglio la tua salute, effettuare un check personalizzato con uno dei nostri specialisti che ti aiuteranno a fare chiarezza ed acquisire tutta la consapevolezza necessaria per soddisfare il tuo personale bisogno di salute. Contattaci al numero 079.231790 o scrivici a info@grassiassicurazioni.it per richiedere un appuntamento.

Related posts

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *